Isvroma-italiano

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Attività in programma 2019

7 maggio, ore 18.00, Istituto Svedese di Studi Classici a Roma
XIII Lectio Boëthiana
Christopher Smith:
Etruscan Kings?

The Roman historical tradition was convinced that the Etruscans had kings, and moreover that their regal tradition influenced the development of power structures at Rome.  This persistent tradition feeds back into the interpretation of the architecture which Axel Boëthius studied so brilliantly and which the Swedish Institute at Rome has been so influential at uncovering.  So it is no surprise that we seek out the palaces of Etruria.  But what is this tradition based on and how reliable is it?  This paper will seek to rethink notions of leadership and magistracy in Etruria and Rome, and answer the question of in what sense Etruscan cities were ever ruled by kings.

31 gennaio – 2 giugno, Medelhavsmuseet, Stoccolma
Mostra THE ART OF COPYING. Watercolours of Etruscan tomb paintings from the turn of the century 1900.

8-9 aprile, Istituto Svedese di Studi Classici, The British School at Rome
Convegno internazionale Archeologia in Sicilia. Progetti di collaborazione internazionale. Programma

9-11 maggio, Capri
Convegno internazionale ll Mediterraneo e la storia III. Documentando città portuali. Programma
Organizzato da Institutum Romanum Finlandiae, Istituto Svedese di Studi Classici a Roma, Riksbankens Jubileumsfond, Università di Verona.

Seminari in lingua inglese

Leggi tutto...

Francavilla di SIcilia - campagna 2017

Dopo la proficua prospezione geofisica e il saggio di scavo svolti nel 2016, l’Istituto Svedese, nell’ottobre 2017 ha svolto la seconda campagna di scavo, di circa un mese, delle quattro previste a Francavilla di Sicilia, sito nella parte nord orientale dell’isola.  L’area esplorata nel 2016 si è estesa soprattutto verso nord, e al tempo stesso ci si è spinti in profondità verso strati più antichi. La superficie della zona in pendenza è stata coperta con uno spesso strato di terriccio (forse nel 700), ed è stato necessario rimuoverlo con la scavatrice, come si era in parte fatto nella campagna del 2016.

Quest’anno è stato possibile usare la scavatrice un paio di giorni in più rispetto alla prima stagione, per questo già dalla seconda settimana di lavoro abbiamo potuto procedere con vanghe e picconi. Lo scavo è stato molto proficuo e ha consentito di portare alla luce mura pertinenti a edifici dell’antica città.

Leggi tutto...

Memorie d'inciampo all'Istituto Svedese di Studi Classici a Roma

L'11 gennaio 2017 si è inaugurata sulla scalinata dell'Istituto Svedese di Studi Classici a Roma l'ottava edizione del progetto Memorie d'inciampo a Roma
Tra l'11 e il 12 gennaio l'artista tedesco Gunter Demnig ha installato personalmente 24 Stolpersteine (pietre d’inciampo) a Roma, nei marciapiedi prospicienti le abitazioni di deportati razziali e politici. Tre di esse hanno trovato collocazione ai piedi della scalinata dell’Istituto Svedese.


Leggi tutto...

News from The Swedish Pompeii Project

The Swedish Pompeii Project at Lund University in collaboration with The Swedish Institute in Rome has produced a new 3D-film on the house of Caecilius Iucundus in the Insula V,1 at Pompeii. By combining traditional archaeology with 3D technology, researchers at Lund University in Sweden have managed to reconstruct a house in Pompeii to its original state before the volcano eruption of Mount Vesuvius thousands of years ago. Unique video material has now been produced, showing their creation of a 3D model of an entire block of houses.

Leggi tutto...

Nuove pubblicazioni

Altre pubblicazioni

URBiS è online!

www.urbis-libnet.org

Valle Giulia Dialogues

The Valle Giulia Dialogues
find us on facebook

You are here: Home